Cambierà la tua percezione di stile
Italiano Inglese Russo
La rivincita della plafoniera
share:
Like Like

La plafoniera è una particolare tipologia di punto luce, che non tutti amano. Solitamente si utilizzano in ambienti in cui non è opportuno o possibile sfruttare al meglio lo spazio in altezza, oppure in ambienti molto polverosi, umidi o con problemi di vario genere. In queste situazioni la plafoniera, che è in pratica un punto luce chiuso e posizionato direttamente a soffitto, consente di sfruttare al meglio lo spazio a disposizione e di ottenere la luce necessaria ad illuminare l’ambiente. Oggi però sono disponibili in commercio plafoniere non solo comode, pratiche e a ridotto consumo, come le , ma anche particolarmente belle, da utilizzare ovunque si decida. In molti casi, soprattutto dove l’ambiente è ampio, la plafoniera viene accompagnata da applique con uno stile simile, per completare al meglio l’illuminazione dell’intero ambiente.

Scegliere la plafoniera giusta
Come abbiamo detto, si tratta di un punto luce compatto e chiuso, che si installa a contatto con il soffitto. Solitamente hanno forme tondeggianti o quadrate, ma oggi sono disponibili in commercio plafoniera di ogni forma, dimensione e stile, compresi prodotti di design particolarmente attraenti. Se ne possono trovare in modelli dalla luminosità poco intensa, da sfruttare in situazioni in cui il punto luce centrale della stanza non è quello fondamentale. In questi casi alla plafoniera quasi sicuramente si accompagneranno altri punti luce, ad esempio delle lampade a piantana da pavimento. Negli ultimi anni si è molto diffusa l’abitudine ad avvicinare più plafoniere, in modo da creare un vero e proprio complemento d’arredo per il soffitto: i disegni formati dai punti luce permettono di personalizzare al massimo l’ambiente. Per punti luce che non devono essere particolarmente evidenti sono disponibili anche plafoniere led molto semplici e lineari, come ad esempio la proposta Band Diodi di Affralux, disponibile in diverse misure, nel colore bianco o sabbia e anche nella versione a sospensione.
Una semplice plafoniera ad anello consente di dare un tocco di originalità ad un ambiente moderno, ma si utilizza senza problemi anche in stanze con arredi classici ed eleganti.

Plafoniere originali
La proposta precedente comprendeva una plafoniera di design, ma pur sempre un prodotto molto lineare e pulito. Non è obbligatorio scegliere complementi di questo genere per la propria casa, anche quando si tratta di plafoniera. Oggi sono infatti disponibili in commercio modelli di ogni forma, dimensione, colore e stile. Un esempio è la plafoniera Lara di Gea Luce, che non solo si può scegliere in varie dimensioni, ma anche in un colore che si abbini al meglio a quelli degli arredi della stanza in cui si installerà la lampada.
Molto elegante e originale, questa plafoniera si fa notare, nonostante rimanga ben salda ancorata al soffitto della stanza. Un’altra proposta simpatica e molto particolare è la plafoniera Manila, sempre di Gea Luce.
In questo caso la classica forma tondeggiante copia la natura e si trasforma in una sorta di ciottolo colorato o bianco, da utilizzare per illuminare qualsiasi ambiente della casa.

La manutenzione delle plafoniere
Rispetto ai più classici lampadari a sospensione le plafoniere offrono il vantaggio di essere chiuse. Questo significa che la pulizia potrà essere effettuata in modo maggiormente dilazionato nel tempo, visto che la polvere non entrerà all’interno del punto luce, oscurandone la superficie e rendendola meno luminosa. Allo stesso tempo però può sempre capitare che vi accedano degli insetti, che vanno rimossi periodicamente. Anche perché nel caso dei modelli di colore chiaro, gli eventuali residui presenti all’interno si possono facilmente notare anche dall’esterno. La pulizia della plafoniera si effettua con un panno in microfibra umido, con un semplice gesto e con grande facilità. L’unico problema si può avere in abitazioni dai soffitti molto alti, difficili da raggiungere.


Articolo di

Scroll to Top