Cambierà la tua percezione di stile
Italiano Inglese Russo
La dodicesima edizione della Design Miami/Basel 2017 sta per essere svelata
share:
Like Like

La dodicesima edizione della Design Miami/Basel riunisce le migliori gallerie provenienti da undici paesi di tutto il mondo con progetti che mettono in mostra la varietà estetica del ventesimo e ventunesimo secolo con esposizioni che catturano con successo un’ampia prospettiva del design.
L’obiettivo principale è quello di riuscire ad ampliare la consapevolezza del design moderno e contemporaneo, alimentare il mercato e fornire un punto di partenza accessibile a collezionisti e appassionati.
Molti sono i nomi noti di designer che saranno presenti con le loro opere: da Friedman Benda che rende omaggio al centenario di Ettore Sottsass con opere che ripercorrono la carriera iconografica del designer; al Salon 94 Design che presenta l’ultimo lavoro di Max Lamb il quale fa uso di scorie di polistirolo presentate insieme ai gioielli d’oro di Lucas Samara per non dimenticare Etage Projects che sarà presente per la prima volta alla fiera con le opere dell’artista danese FOS (Thomas Poulsen).

Molte saranno le gallerie che attraverso questa manifestazione, tra le più globali, potranno svelare i nuovi progetti e soprattutto far conoscere le opere di nuovi designer contemporanei, che proprio durante questa fiera faranno il proprio debutto nella scena internazionale.
Non solo design, ma verranno trattate anche tematiche di natura politica attraverso le opere esposte. La galleria Heritage ricorderà il centenario della Rivoluzione d’Ottobre attraverso una rappresentazione del design di propaganda sovietica dagli anni Venti agli anni Settanta e ovviamente non possiamo non menzionare la mostra che verrà dedicata alle opere e ai progetti dei BBPR, gruppo di architetti italiani costituitosi nel 1932 e che hanno vissuto in prima persona il conflitto della seconda guerra mondiale.
Grande risalto quest’anno viene dato anche alle opere create in vetro, ceramica, gres, metallo e porcellana, dove è possibile ammirare le forme eteree di vetro fantasioso dell’artista Laura de Santillana e le sculture in vetro circolare di Tora Urup che gioca con la percezione del volume e dello spazio. L’artista Maren Kloppmann ha inoltre creato una installazione unica a parete commissionata specificamente per la fiera in cui vengono evocate immagini di cuscini di porcellana in blu profondo.
Dal 13 al 18 giugno non potete mancare a questa cosmopolita ed ecclettica fiera in cui restare affascinati da quello che ogni galleria è pronta a sfoggiare, grazie alle creazioni esposte e alle interessanti collaborazioni create ad hoc con artisti, designer, architetti, stilisti e produttori di gioielli.

INFO/PHOTO COURTESY:  


Articolo di

progressive.ua/website_development/

pureshop.com.ua/collection/marlies-moller

www.tokyozakka.com.ua/yaponskaya-kosmetikakosmetika-dlya-volos/
Scroll to Top