Cambierà la tua percezione di stile
Italiano Inglese Russo
Keret House
share:
Like Like

Se soffrite di claustrofobia, sicuramente questa non è la casa adatta a voi!

In un quartiere di Varsavia in un piccolo spazio tra due edifici, l'architetto polacco Jakub Szczęsny dello studio Centrala ha progettato per lo scrittore israeliano Etgar Keret la casa  più sottile (!!!) del mondo.

Inaugurata a Varsavia il 20 ottobre2012,la casa è gestita dalla Fondazione Polacca Modern Art, perché a causa della norme edilizie che sono in vigore in Polonia, questa casa è troppo piccola per essere considerata come abitabile.

Il progetto è all'interno del ghetto di Varsavia e nasce per la volontà dello scrittore di ricordare in maniera simbolica la famiglia, che è stata vittima dell'olocausto. L'idea delle case strette e lunghe è certo già sfruttata, ma Karen House non è un simbolo, un esperimento di come anche un piccolissimo vuoto urbano, tra due edifici, possa essere colmato.

L'architetto Jakub Szczęsny è stato colpito dallo spazio tra i due edifici per quello che storicamente rappresentavano: uno era post bellico l'altro ante; da qui l'idea di unirli, progettando una struttura in raccordo, che simboleggiasse l' unione tra le due epoche.

La casa ha una larghezza massima di un metro e mezzo; per fare un confronto è paragonabile ad un grande corridoio e si sviluppa poi verticalmente su due piani, dove però troviamo tutto: al primo piano un bagno, una mini cucina, il pranzo ed il salotto, al secondo il letto ed una scrivania, per un totale di 14,5 mq misurati all'osso!

Per inserire il progetto nell'intercapedine (è il caso di chiamare questo spazio con un termine adatto!) dei due edifici, è stata creata una struttura di acciaio sviluppata tridimensionalmente, rifinita in legno compensato, pannelli sandwich isolanti e polistirolo, il tutto coperto con uno strato di intonaco bianco; e per quanto riguarda il sistema fognario è totalmente indipendente, mentre si rifornisce di elettricità dall'edificio vicino!

Particolare attenzione merita il modo in cui l'architetto ha progettato di entravi: l'edificio è a quasi 3 metri al di sopra del livello del suolo, ma una scala una scala telecomandata, compare magicamente e scompare diventando il  pavimento del primo piano… che dite: non fa molto Star Trek!

Link:,

Foto courtesy: Bartek Warzęcha


Articolo di

fashioncarpet.com.ua/bezvorsnye.html

orca coolers vs yeti

topobzor.info/otzyvy-o-binex-ru/
Scroll to Top